Città del Vino da Papa Francesco. Con un “Abbraccio” da Messa tutto speciale

Il 5 settembre alle 10,30 una delegazione di 80 sindaci dell’Associazione Nazionale ricevuta all’udienza del mercoledì in Vaticano. In omaggio al Pontefice una magnum intitolata “Abbraccio”, nata dall’assemblaggio di alcuni passiti presenti all’ultima edizione del concorso enologico internazionale “La Selezione del Sindaco”. Con la consulenza dell’enologo Roberto Cipresso e l’etichetta di Annibale Parisi, artista-viticoltore a Montalcino

Le Città del Vino incontrano Papa Francesco. Mercoledì 5 settembre una delegazione di 80 Sindaci delle Città del Vino italiane, guidata dal presidente Floriano Zambon, ha incontrato Papa Francesco in occasione dell’udienza del mercoledì. Per l’occasione l’Associazione ha donato al Santo Padre una bottiglia magnum di vino da Messa “Abbraccio”, realizzato miscelando alcuni tra i vini passiti inviati dalle cantine che hanno partecipato all’ultima edizione del concorso enologico internazionale “La Selezione del Sindaco”, organizzato dalle Città del Vino. Lo speciale assemblaggio di vini dolci è stato realizzato da Roberto Cipresso, enologo di fama internazionale e Ambasciatore delle Città del Vino. L’etichetta speciale è stata disegnata invece da Annibale Parisi, artista e viticoltore a Montalcino.

Non è la prima volta che le Città del Vino incontrano il Papa. Il 22 novembre 2000 i massimi dirigenti dell’Associazione incontrarono Giovanni Paolo II, mentre il 26 maggio 2011 fu la volta dell’incontro con Papa Benedetto XVI.  “È stata una grandissima emozione trovarsi di fronte a questo grande Papa – ha affermato il presidente nazionale delle Città del Vino, Floriano Zambon -. Mi auguro che i suoi continui richiami alla pace e alla tolleranza siano ripresi da tutti noi amministratori dei Comuni, che abbiamo l’onore e l’onere di governare i territori del vino nel miglior modo possibile”.

 

Le parole della retroetichetta

Ogni vino è un racconto, un quadro, un poema.
Svela la luce, narra una terra, si fa portavoce di
braccia tenaci e di spiriti testardi.
ABBRACCIO 2018 è l’Italia intera, nei toni più
accesi e nelle sfumature più tenui: tutto in un
solo bicchiere. Il segreto della bellezza si svela
nella fusione dei colori, degli odori,  dei suoni e
dei caratteri, in perfetta eleganza e armonia.
Come ogni volta, ove l’animo si trovi in pace e
aperto al confronto, l’incontro diventa
elegante equilibrio.
ABBRACCIO 2018 è gioia avvolgente, esuberante
allegria.

Ambasciatore di Citta del Vino
Roberto Cipresso

Citta del Vaticano, 5 settembre 2018
Udienza Privata di Papa Francesco con l’ Associazione Nazionale Citta del Vino