Il meglio dei vini eroici nei calici di Vins Extrêmes 2019

Kermesse enologica: sabato 30 novembre e domenica 1 dicembre al Forte di Bard (Valle d’Aosta)

Banchi di assaggio con oltre sessanta aziende vitivinicole e trecento vini estremi italiani ed esteri premiati al Mondial des Vins Extrêmes 2019 

Il meglio dei vini d’alta quota, la kermesse delle viticoltura eroica, di montagna e delle piccole isole. Torna Vins Extrêmes, il 30 novembre e il 1 dicembre, al Forte di Bard in Valle d’Aosta, dove la viticoltura estrema sarà l’assoluta protagonista.

La manifestazione organizzata dall’Assessorato Turismo, Sport, Commercio, Agricoltura e Beni culturali della Regione autonoma Valle d’Aosta e da Vival e Cervim – presentata a Milano a Palazzo Pirelli – è giunta alle terza edizione, si terrà nella maestosa cornice del Forte di Bard dove saranno in degustazione i vini eroici italiani ed esteri, una viticoltura praticata in contesti estremi, su terreni in forte pendenza, a quote elevate e in particolari condizioni climatiche. I vini che nascono in questi ambienti incontaminati provengono per la maggior parte da rari vitigni autoctoni, sono uno scrigno di biodiversità, e possiedono peculiarità uniche. Oltre sessanta le cantine presenti con i loro banchi di assaggio; quasi trecento i vini in degustazione premiati al Mondial des Vins Extrêmes 2019.

Alla due giorni di Vins Extrêmes banchi di assaggio con oltre sessanta aziende vitivinicole italiane (provenienti da Valle d’Aosta, Piemonte, Liguria, Lombardia, Abruzzo, Marche, Basilicata, Molise, Lazio, Trentino Alto Adige, Veneto, Toscana, Campania, Sicilia e Sardegna) Saranno presenti, inoltre, aziende provenienti da Andorra e Palestina, l’Enoteca della Liguria e l’Associazione Ribolla di Oslavia.

Durante la manifestazione i visitatori avranno la possibilità di degustare i vini delle aziende presenti, di partecipare a degustazioni guidate, e partecipare alla cerimonia di premiazione del 27esimo Mondial des Vins Extrêmes, il concorso internazionale dedicato ai vini eroici organizzato dal Cervim e assaggiarne i vini vincitori.

Vins Extrêmes vuole essere anche un momento di riflessione e di dibattito: tre tavole rotonde, con la partecipazione di esponenti nazionali e internazionali del mondo politico, vitivinicolo, universitario e della ricerca, affronteranno le tematiche legate al territorio, al paesaggio e al turismo.

Fin dai tempi più antichi le civiltà avevano scoperto e imparato a utilizzare il vino come elemento centrale della convivialità e dello stare insieme. Per questo l’uomo ha ‘sfruttato’ in modo “eroico” tutti i terreni che aveva a disposizione per la coltivazione della vite lasciandoci in eredità paesaggi straordinari che ci danno prodotti di alta qualità. L’idea di base di Vins Extrêmes è la scoperta, l’incontro e lo scambio di esperienze, conoscenze e storie legate alla difficoltà e alla passione di coltivare la vite in territori eroici.

La location – Il Forte di Bard è un’imponente struttura militare posta all’imbocco della Valle d’Aosta realizzata nella prima metà del XIX secolo. Dopo un sapiente restauro, è oggi un polo culturale e turistico di respiro internazionale sede di musei, esposizioni, eventi, servizi informativi e di accoglienza all’avanguardia. Gli spazi museali sono stati progettati per offrire al pubblico esperienze coinvolgenti coniugando i contenuti culturali con servizi innovativi per la cultura e strutture ricettive di alta qualità e dal design raffinato. www.fortedibard.it