Si conclude Vinisud 2018 decretando un nuovo successo: appuntamento nel 2019 a Parigi con una veste rinnovata e ampliata

Montpellier, 1 Marzo 2018 – La quattordicesima edizione di Vinisud, che ha avuto luogo dal 18 al 20 Febbraio al Parc des Expositions di Montpellier, ha chiuso i battenti su un triplice successo : successo in termini di qualità dei visitatori, successo per le attività organizzate e successo per la sua integrazione all’interno di una settimana interamente dedicata ai professionisiti del vino provenienti da tutto il mondo, dopo VinoVision Paris e i World Wine Meetings Global Paris. I 25.500 professionisti che hanno visitato il Salone, di cui il 28% di buyer internazionali provenienti da 76 paesi, e i 1.420 espositori provenienti da 16 paesi, hanno lasciato soddisfatti quest’ultima edizione rinnovata.

Successo in termini di scambi internazionali

Il Mondiale dei Vini del Mediterraneo ha mantenuto le sue promesse per questa edizione 2018. I buyer internazionali hanno potuto degustare le nuove annate nel momento perfetto, e avere accesso all’enorme ricchezza rappresentata dai vini mediterranei, grazie all’ottima rappresentività dei vini del Sud della Francia, alla partecipazione per la prima volta dell’ICE che ha raccolto sotto il suo cappello 15 aziende del Sud Italia e di Piedmont Land of Perfection, alla presenza importante delle bodegas spagnole in parte riunite all’interno dello spazio istituzionale dell’ICEX, ma anche alla presenza di vini del Portogallo, dell’Algeria, della Croazia, della Turchia, della Grecia, del Libano…

Gli espositori, ancora una volta, hanno avuto l’opportunità di incontrare visitatori qualificati grazie al minuzioso lavoro di selezione realizzato dalla squadra dei World Wine Meetings e da quella del Forum International d’Affaires del Sud della Francia, organizzato per la seconda volta all’interno di Vinisud con il sostegno della regione Occitania.

I differenti spazi tematici proposti dal Salone per scoprire le nuove tendenze e i driver della crescita sono stati unanimemente apprezzati : il Palais Méditerranéen gestito dalla Union des Œnologues de France du Languedoc Roussillon per i vini fermi, la Sparkling Zone per i frizzanti e gli spumanti, con il 60% di campioni in più rispetto al 2017, lo spazio Wine Mosaic per le varietà rare, o ancora la Nouvelle Vague che ha riunito gli attori di domani e ha registrato una crescita del 50% dei partecipanti rispetto alla edizione precendente. Lo conferma Jocelyn Raoux, proprietaria della cantina omonima ed espositore nell’area Nuovelle Vague: «Grazie alla Nuovelle Vague di Vinisud, abbiamo iniziato ad aprirci ai mercati e questo è veramente interessante. Essendo in fase di start-up, l’avvio del business è stato facilitato enormemente».

Successo di contenuti

Con un programma di attività diversificate e una tematica forte e ogni anno diversa, Vinisud propone un’offerta completa, sia commerciale che informativa, sul mondo del vino. Scelte apprezzate da  Johan Larsson, buyer svedese del Systembolaget AB: «Io ho bisogno di venire a Vinisud per riuscire a seguire al meglio le tendenze del mercato, sia in termini di qualità che di volumi».

Proponendo quest’anno un fil rouge di riflessione sulle tematiche dei mercati sostenibili e responsabili, Vinisud ha evidenziato una volta di più di avere a cuore le tendenze di domani. Censimento di iniziative responsabili dei produttori, esposizione didattica di mercati sostenibili, pubblicazione dei risultati dei due studi esclusivi condotti all’estero: tutte queste sono state ulteriori iniziative che hanno alimentato la discussione, hanno nutrito la riflessione e rinforzato l’interesse verso il Salone.

Uno sguardo di successo verso il futuro

L’edizione 2018 di Vinisud è stata la prima organizzata sotto l’egida di Comexposium, insieme a VinoVision Paris, il Salone dedicato ai vini settentrionali che ha aperto le danze di questa Wine Week in Francia. Una settimana completa di scambi e scoperte che lascia presagire il successo dell’edizione 2019 che si terrà a Parigi e vedrà la contemporaneità dei due Saloni, mentre l’anno successivo, il 2020, toccherà a Montpellier ospitare l’appuntamento congiunto.

Nel 2019 Vinisud + VinoVision Paris avranno luogo dal 10 al 12 Febbraio al Parc des Expositions de la Porte de Versailles, successivamente al WWM Global Paris che si terrà dal 6 al 9 Febbraio. Un avvenimento molto atteso sostenuto da tutti i professionisti francesi, così come da importanti importatori, dai commercianti di settore e dai rappresentanti del canale Horeca parigino. Chiara la mission: i due Saloni conserveranno la loro identità essendo perfettamente complementari fra loro, rappresentando per la prima volta l’insieme dei produttori francesi, organizzati da e per i produttori, per presentare più opportunità commerciali, a livello nazionale e internazionale.

Efficacia, spirito di gruppo e convivialità: Vinisud + VinoVision Paris condivideranno lo stesso approccio. L’appuntamento è a Parigi l’anno prossimo per ritrovare «il meglio dei vini settentrionali e il meglio dei vini del Sud in occasione di un evento davvero irrinunciabile», per citare le parole di Fabrice Rieu, Presidente di Vinisud!

Galleria fotografica 2018